Home / Alimentazione / La dieta antinfiammatoria: forse utile contro la perdita ossea nelle donne
pesce

La dieta antinfiammatoria: forse utile contro la perdita ossea nelle donne

Esiste una relazione tra dieta infiammatoria e rischio fratture? I ricercatori della Ohio State University se lo sono chiesto e sembra che una correlazione vi sia.

Lo studio

Il recentissimo studio Dietary Inflammatory Index, Bone Mineral Density, and Risk of Fracture in Postmenopausal Women: Results From the Women’s Health Initiative parte dai dati del Women’s Health Initiative e si basa sui questionari di più di 160 mila donne di eta media pari a 63 anni cercando eventuali correlazioni tra abitudini alimentari e numeri di fratture.

Cos’è l’indice DII e la dieta infiammatoria?

Il DII dall’inglese Dietary Inflammatory Index è un numero che descrive il potenziale di una dieta – non di un solo alimento – di sviluppare un’infiammazione sistemica nel nostro organismo rilevata attraverso esami del sangue che vanno a rilevare specifici marcatori.

Il DII è stato definito per la prima volta nel 2004 e da allora è stato revisionato fino alla versione attuale del 2014 aggiornato su basi più ampie di articoli ed aree geografiche.

In seguito diverse pubblicazioni hanno evidenziato correlazioni tra i punteggi dei cibi secondo il DII e altre patologie. A titolo di esempio si possono menzionare:

L’AIRC riassume brevemente delle buone abitudini di vita tra cui quelle alimentari:

Per creare un ambiente antinfiammatorio, bisogna ridurre drasticamente il consumo di carne, specialmente di quella rossa (non più di una porzione a settimana), privilegiare le proteine di origine vegetale e il pesce, che contiene buone quantità di acidi grassi omega 3 che hanno azione antinfiammatoria.

In generale la dieta antinfiammatoria consiste in verdura, frutta, pesce e grano integrale.

Conclusioni

Un’abitudine alimentare “meno infiammatoria” è associata ad una minore perdita di massa ossea in donne in post-menopausa. Al contrario, una dieta “più infiammatoria” è associata ad un maggiore rischio frattura del femore in donne bianche di età inferiore ai 63 anni.

 

Leggi anche...

Uomo con bastone da passeggio che scende le scale afferrando il corrimano.

Come scegliere il bastone da passeggio corretto?

Il bastone da passeggio potrebbe essere uno strumento utile a prevenire le complicanze da osteoporosi. …