Home / Archivi dei tag: alendronato

Archivi dei tag: alendronato

Abaloparatide seguito da alendronato: accoppiata contro l’osteoporosi

Sezione dell' osso

La somministrazione di abaloparatide per 18 mesi seguita da alendronato per due anni ha evidenziato una drammatica riduzione del rischio frattura tra le donne in post menopausa. Lo studio si è concentrato nel verificare se l’assunzione di abaloparatide prima di un ciclo di due anni di alendronato potesse dare dei vantaggi. Così sembra, visto …

Per saperne di più »

Prevenzione secondaria dell’osteoporosi secondo la nota 79

frattura

La prevenzione secondaria, nel nostro caso, è quella che prova ad evitare ulteriori fratture nei soggetti osteoporotici che ne hanno già avute in passato. Nell’ambito dell’osteoporosi la nota 79 definisce quali terapie sono erogate dal Servizio Sanitario Nazionale (SSN) ed i soggetti che ne hanno diritto. Chi è oggetto della prevenzione …

Per saperne di più »

Prevenzione primaria dell’osteoporosi secondo la nota 79

prescrizione medica

La prevenzione primaria, nel nostro caso, è quella che previene l’insorgenza della malattia in soggetti sani. Nell’ambito dell’osteoporosi la nota 79 definisce quali terapie sono erogate dal Servizio Sanitario Nazionale (SSN) ed i soggetti che ne hanno diritto. Chi è oggetto della prevenzione primaria? Nel caso della prevenzione primaria quelli ritenuti a …

Per saperne di più »

Osteoporosi: cure con bifosfonati in post menopausa

medicine

L’osteoporosi dovuta alla menopausa è la forma principale in termini numerici. Passeremo in rassegna l’opinione degli endocrinologi italiani su diversi tipi di medicine contro questo tipo di osteoporosi ma, indipendentemente dalla terapia farmacologica, è sempre consigliato includere vitamina D e calcio nel trattamento. Cominciamo coi bifosfonati. Bifosfonati Abbiamo già trattato …

Per saperne di più »

Farmaci anti osteoporosi

medicine

Esistono due grandi categorie di farmaci anti osteoporosi: quelli “antiriassorbitivi”, che cioè rallentano il riassorbimento osseo e quelli “anabolici”, che invece aumentano la velocità di formazione dell’osso. Entrambi si basano sul fatto che l’osso è un tessuto attivo, in costante cambiamento, il cui mantenimento è legato ad un equilibrio tra riassorbimento e …

Per saperne di più »